La chiesa dei Ss. Filippo e Giacomo di Terres


La chiesa di Terres, posta sotto l’invocazione degli apostoli Ss. Filippo e Giacomo fu costruita nel 1828 e fu consacrata il 5 maggio 1838. La facciata con le sue lesene, che la dividono in tre campi, e col suo timpano triangolare, è semplice ma decorosa. Arieggia allo stile del Rinascimento, alterato dalla grande finestra, di stampo barocco, che sta in mezzo sopra il portale.

L’interno è a una navata, partita in tre campate, con volta a botte, che rievoca gli interni delle chiese dei maestri Bianchi. Il presbitero è quadrato, con ai lati dell’arco le statue del S. Cuore e di S. Luigi, scolpite da Giuseppe Obletter; l’abside semicircolare con volta a catino e finestre a mezzaluna. Alla parete del presbitero vi è un dipinto di Nicolò Dorigatti rappresentante S. Nicolò da Tolentino in atto di cavare un ragazzo da un pozzo. Vi sono tre altari, il maggiore di marmo costruito nel 1853 e quello minore di sinistra presenta in una nicchia la statua di S. Giuseppe col Bambino in braccio, quello a destra l’effige dell’Addolorata. La chiesa fu decorata nel 1907 da Giambattista Chiocchetti che, sulla volta del presbitero, dipinse l’Esaltazione della croce e i quattro Evangelisti e su quella della navata dipinse S. Giorgio e l’apparizione di Gesù a S. Maria Alacoque.

 

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili. Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta i cookies essenziali per il funzionamento del sito informazioni estesa.

EU Cookie Directive Module Information